Ecobonus 2018

Bonus, incentivi e detrazioni per la casa nella Legge di Bilancio 2018

Con la Legge di Bilancio 2018 vengono riconfermati i bonus casa per le ristrutturazioni nell’anno 2018. Si tratta dell’ecobonus che premia con una detrazione al 65% le spese di efficienza energetica (climatizzatori invernali, pannelli solari, ecc.). L’ecobonus spetta anche ai condomini con aliquote al 70% e 75%. Prorogato anche il bonus ristrutturazioni al 50% e per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici. La detrazione per l’acquisto di finestre e caldaie scende dal 65% al 50%. Vediamo tutte le misure nel dettaglio.

Il Governo con la Legge di Bilancio 2018 ha confermato e prorogato per il 2018 una serie di agevolazioni relative alla “casa”. Tra i bonus, incentivi e detrazioni per la casa c’è stata la conferma del bonus ristrutturazioni, dell’ecobonus e dei bonus per acquisto di mobili ed elettrodomestici. Scende la detrazione per l’acquisto di finestre e caldaie.

Gli interventi della Legge di Bilancio 2018, legge n. 205 del 27 dicembre 2017, consentono quindi di fruire di una serie di agevolazioni fiscali, consistenti nel poter detrarre dall'Irpef una percentuale della spesa sostenuta.

La ripartizione, ricordiamo, va effettuata in 10 anni d'imposta, a partire dall'anno di sostenimento della spesa, debitamente documentata.

Vediamo le detrazioni per la casa in vigore nell’anno d’imposta 2018 e tutte le misure nel dettaglio.

Detrazioni per la casa 2018: le novità

È stato prorogato per il 2018 “l’Ecobonus” per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici che permette una detrazione del 65 per cento delle spese relative ai lavori effettuati per migliorare l’efficienza energetica delle unità immobiliari considerate singolarmente.

La detrazione per risparmio energetico spetta anche ai lavori al condominio, quindi effettuati su parti condominiali, con aliquote di detrazione più elevate, fissate al 70 per cento in caso di lavori relativi all’involucro dell’edificio superiore al 25 per cento della superficie lorda, al 75 per cento per gli interventi di miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva.

Inoltre, sempre per il 2018, viene confermato il bonus ristrutturazioni, l’agevolazione fiscale per gli immobili oggetto di lavori di ristrutturazione edilizia e recupero del patrimonio edilizio. Anche nel 2018 per queste spese è prevista una detrazione del 50 per cento per le spese relative alla ristrutturazione edilizia.

Prevista anche il 2018 la detrazione sempre al 50 per cento per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici aventi elevate prestazioni energetiche funzionali all’arredamento dell’immobile ristrutturato.

A tali buone notizie si accompagna una meno piacevole e cioè la riduzione della detrazione al 50 per cento (prima fissata al 65 per cento) per le spese di acquisto di finestre, schermature, caldaie a condensazione e a biomassa.  Tali interventi, finalizzati al risparmio energetico, vengono penalizzati con una diminuzione della percentuale di detrazione in quanto non relative ad interventi radicali sull’edificio.

Ecobonus 2018: detrazione ridotta al 50 per cento per finestre e caldaie

Nonostante come detto prima, la Legge di Bilancio abbia prorogato al 31 dicembre 2018 le detrazioni sugli investimenti per interventi di efficientamento energetico delle singole unità immobiliari e al 31 dicembre 2021 per quelle sulle parti comuni degli edifici e abbia manutenuto al 65 per cento le percentuali di detrazione per determinate categorie di lavori di risparmio  energetico; ha operato anche una revisione delle aliquote al fine di legare il beneficio economico al risparmio energetico conseguibile tramite l’intervento.

Seguendo questa logica il governo ha previsto la riduzione della percentuale di detrazione, fissandola al 50 per cento per finestre, schermature, caldaie a condensazione e a biomassa.

Secondo questo orientamento la percentuale di detrazione va decisa in relazione al risparmio atteso, prendendo in considerazione l’intera vita tecnica dell’intervento, premiando gli interventi più efficienti in modo tale da favorire interventi radicali sull’edificio con miglior rapporto costo-efficacia.

A tal fine, la lettera a), nn. 2) e 3), del comma 3 dell’art. 1 della Legge di Bilancio 2018, prevede la riduzione dell’importo detraibile che passa dal 65 al 50 % per gli interventi riguardanti l’acquisto e la posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal regolamento delegato (UE) n. 811/2013 della Commissione, del 18 febbraio 2013.

La stessa detrazione, cioè nella misura del 50 per cento, è prevista dalla legge di bilancio 2018 alle spese sostenute nell’anno 2018 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro.

Invece, con la Legge di Bilancio 2018 sono esclusi dalla detrazione del 50 per cento gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A.

Inoltre, sempre secondo la Legge di Bilancio 2018, la detrazione si applica nella misura del 65 per cento per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal citato regolamento delegato (UE) n. 811/2013 e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti (appartenenti alle classi V, VI oppure VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02), o con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro, o per le spese sostenute all’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.

ACCEDERE AGLI INCENTIVI

A breve sarà disponibile il portale Enea per Efficienza Energetica - Anno 2017 per l'invio delle dichiarazioni ai fini detrazioni fiscali per i lavori di efficientamento energetico eseguiti nell'anno corrente.

INVIO TELEMATICO & GUIDA ALLA COMPILAZIONE

Per i lavori eseguiti nel 2017 fare riferimento al portale 2017, dove è disponibile anche una pratica Guida On-Line per l'invio telematico delle dichiarazioni che conduce passo-passo in tutte le varie fasi (semplici): registrazione del soggetto, compilazione scheda dell'immobile e riempimento degli allegati.

Fonte: https://job.fanpage.it/bonus-incentivi-e-detrazioni-per-la-casa-nella-legge-di-bilancio-2018/